Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza nella navigazione. Continuando accetti la nostra Cookies Policy.
Ricercaforestale
Portale della ricerca scientifica e della pratica forestale

Unità di ricerca per il Monitoraggio
e la Pianificazione Forestale

Benvenuto Ospite
Utente Password Ricordati
Utenti online 

Ci sono 9 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato, puoi fare login da qui o registrarti liberamente cliccando qui.

Dimenticato la password? Richiedila qui.


 
 

 Numero di pagine: 133 Vai alla pagina 1  »   Ultima  
Convegni : Quale futuro per la rete Natura 2000 in Italia e in Europa?
Inviato da : admin Venerdí, 17 Giugno 2016 - 14:11
Miscellanea

Quale futuro per la rete Natura 2000 in Italia e in Europa?

Riflessioni a 25 anni dalla sua istituzione

24 giugno 2016, Sala conferenze del Dipartimento di Economia e Management - via Inama 5, Trento;
25 giugno 2016 Comune di Telve (Oasi di Valtrigona)

Dopo circa 25 anni dall'istituzione della rete Natura 2000 le condizioni sociali, economiche e ambientali nei paesi membri dell'Unione Europea sono profondamente mutate. L'allargamento dell'Unione Europea verso i paesi dell'Est Europa ha permesso l'inclusione di aree dall'elevato valore naturalistico, ma al contempo ha messo in luce una serie di difficoltà nel processo decisionale, interno a ciascun paese, volto all'identificazione dei siti. La recente crisi economica che ha investito tutti i Paesi Membri dell'Unione Europea ha fatto passare le politiche ambientali in secondo piano e ha accentuato potenziali conflitti tra le aree protette e le attività economiche all'interno dei siti protetti. In questo mutato scenario, una riflessione critica su quello che è stata la rete Natura 2000 in quest'ultimo quarto di secolo e su quello che dovrà, e potrà, essere nei prossimi decenni diventa di fondamentale importanza. In tale contesto, l'incontro "Quale futuro per la rete Natura 2000 in Italia e in Europa? Riflessioni a 25 anni dalla sua istituzione" si pone il duplice obiettivo di fare il punto della situazione con tecnici ed esperti del settore coinvolgendo al contempo la cittadinanza e altri portatori di interesse per evidenziare le eventuali criticità legate all'implementazione della Direttiva sul territorio.

63 Letture >>> Leggi il resto... (1035 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Eventi : Piantagioni da legno policicliche
Inviato da : admin Mercoledí, 15 Giugno 2016 - 11:37
Arboricoltura

Piantagioni da legno policicliche

24 Giugno 2016 ore 9:30; sala C e D via della Fiera 8, Bologna

Il 24 Giugno 2016 si terrà una primo incontro per la costituzione di un Focus Group sul tema delle "Piantagioni Policicliche: aspetti tecnici e opportunità". La tematica verrà inizialmente inquadrata con le seguenti brevi relazioni:

  • Apertura lavori Giovanni Pancaldi (Regione Emilia-Romagna)
  • 9.40 - 9.50 - Francesco Pelleri CREA- SEL - Innovazione ed opportunità delle piantagioni policicliche
  • 9.50 - 10.00 - Raoul Romano CREA-PB - Riflessione sulle scelte dei PSR 2014-2020
  • 10.00 - 10.10 Contributi programmati (max 10 minuti)
  • 10.10 - 10.20 - Paolo Mori (AALSEA) -Criteri di progettazione delle piantagioni policicliche
  • 10.20 - 10.30 - Stefano Depietri (Consorzio di Bonifica Veronese) Roberto Zampieri (Regione Veneto) - l'esperienza del Life INBIOWOOD
  • 10.30 - 10.40 - Giovanni Pancaldi (Regione Emilia-Romagna - Le piantagioni policicliche in Emilia Romagna e il PSR
  • 10.40 - 10.50 - Roberto Tonetti (reg. Lombardia) - Le piantagioni policicliche in Lombardia e il PSR
  • 10.50 - 11.00 - Gaetano Castro (CREA PLF) e Roberto Zanuttini (UNITO) - Caratteristiche degli sfogliati di pioppo prodotti da piantagioni policicliche
  • Pausa
  • 11.10 - 12.00 Discussione aperta
  • 12.00 - Conclusioni

Per motivi organizzativi è richiesta un inscrizione alla giornata inviando una e-mail a: foreste.rrn[at]crea.gov.it e a francesco.pelleri[at]crea.gov.it



81 Letture >>> Leggi il resto... (1 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Seminari : I SERVIZI ECOSISTEMICI DELLE FORESTE ALPINE - Approcci, buone practiche ed esempi
Inviato da : admin Lunedí, 30 Maggio 2016 - 09:44
Miscellanea

I SERVIZI ECOSISTEMICI DELLE FORESTE ALPINE
Approcci, buone practiche ed esempi

8 giugno 2016 - Trento School of Management - Via G. Giusti, 40 - TRENTO

PROGRAMMA

  • 08.45 - REGISTRAZIONE
  • 09.15 - SALUTI INTRODUTTIVI
  • 09.30 - CONSERVAZIONE DELLA NATURA E GESTIONE DEGLI ECOSISTEMI - Gerald Plattner - Foreste Demaniali Austriache (OEBF)
  • 10.20 - IL PROGETTO GREEN CARE - Petra Schwarz - Austrian Research Centre for Forests
  • 10.55 - ERVIZI ECOSISTEMICI DELLE FORESTE MONTANE IN ITALIA - Davide Marino - Universitą del Molise
  • 11.20 - TOURISMO, FORESTE E MONTAGNA IN SVIZZERA - Cassiano Luminati - Polo Poschiavo
  • 11.45 - PRODOTTI FORESTALI NON LEGNOSI - Enrico Vidale, Giulia Corradini, Riccardo Da Re , Davide Pettenella - University of Padova
  • 12.10 - IL MERCATO VOLONTARIO DEL CARBONIO IN EUROPA - Lucio Brotto - University of Padova
  • 12.35 - DISCUSSIONE
  • 13.00 - LIGHT LUNCH
  • 14.00 - FORESTE, BIODIVERSITA', CONSERVAZIONE - Cesare Lasen -Consulente Biodivesritą e Conservazone
  • 14.20 - PAESAGGIO E FORESTE NELLE ALPI MERIDIONALI SVIZZERE - Davide Bettelini - Canton Ticino
  • 14.40 - 2 ESEMPI DI VALORIZZAZIONE DI SERVIZI ECOSISTEMICI IN PROVINCIA DI TRENTO - Francesco Dellagiacoma - Provincia Autonoma di Trento
  • 15.00 - TAVOLA ROTONDA CON GLI STAKEHOLDERS - Moderatore: Davide Pettenella - Universitą di Padova
    Participano: A. Nicoletti (Legambiente), O. Del Barba (CAI), G. Pederzolli (BIM), F. Puma (AdB Fiume Po), L. Cesaro (CREA), T. Hofer, M. Bussone (UNCEM).
  • 17.00 - FINE DEL SEMINARIO

Info e iscrizioni (prima del 6.6 ore 12:00): <itadeleg.alpconv[at]gmail.com>.



187 Letture >>> Leggi il resto... (1 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Seminari : Gestione sostenibile dei boschi cedui nel sud Europa: indicazioni per il futuro dall'ereditą di prove sperimentali
Inviato da : admin Mercoledí, 11 Maggio 2016 - 09:54
Selvicoltura

Gestione sostenibile dei boschi cedui nel sud Europa: indicazioni per il futuro dall'eredità di prove sperimentali

25 Maggio 2016, 9:30 - 17:00; CREA - Centro di ricerca per la selvicoltura, V.le S. Margherita 80 - Arezzo

Il workshop "Gestione sostenibile dei boschi cedui nel sud Europa: indicazioni per il futuro dall'eredità di prove sperimentali" intende presentare il progetto LIFE FutureForCoppiceS, le attività intraprese ed il networking con progetti affini nel contesto europeo di riferimento.
FutureForCoppiceS mira a migliorare la conoscenza per lo sviluppo di una gestione forestale sostenibile del ceduo nell'Europa meridionale. I boschi cedui sono ampiamente diffusi in Europa, con una copertura di circa 23 milioni di ettari nel Mediterraneo. I boschi cedui sono tuttavia scarsamente considerati negli scenari di gestione forestale sostenibile (GFS). Il progetto si pone l'obiettivo di dimostrare, post-hoc e con dati reali, come differenti opzioni di gestione abbiano favorito/limitato la sostenibilità ed efficienza del boscho ceduo. A partire dalla considerazione degli attuali cambiamenti in atto (gas serra, aumento delle temperature, diminuzione delle precipitazioni), i risultati consentiranno di migliorare il quadro conoscitivo sulla gestione forestale in un mutato quadro ambientale.
La sessione pomeridiana sarà dedicata al II incontro con i portatori di interesse.
La partecipazione al workshop è gratuita previa registrazione (posti limitati) da effettuarsi entro il 23-05-16. Sarà possibile esporre poster e saranno riconosciuti crediti formativi professionali.

252 Letture >>> Leggi il resto... (258 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
 Numero di pagine: 133 Vai alla pagina 1  »   Ultima  
 
Risorse 
· BANCHE DATI
· Bibliomatic
· Web search


> Utilitą


> Mappe interattive
· Impianti a biomasse
· Incendi
· Biomassa forestale


> Applicazioni
· Boschi da seme

 

Stati dell'Arte 
 

 
     
  
Ricercaforestale.it risulta conforme alla vigente normativa sull'editoria (L. 62 del 7 marzo 2001), non trattandosi di pubblicazione avente carattere di periodicità, bensì di prodotto aggiornato a seconda del materiale ricevuto e disponibile per l'inserimento.

Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di Ricercaforestale sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Unported.


Risoluzione consigliata: 1024x768.