Questo sito utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza nella navigazione. Continuando accetti la nostra Cookies Policy.
Ricercaforestale
Portale della ricerca scientifica e della pratica forestale

Unità di ricerca per il Monitoraggio
e la Pianificazione Forestale

Benvenuto Ospite
Utente Password Ricordati
Utenti online 

Ci sono 8 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato, puoi fare login da qui o registrarti liberamente cliccando qui.

Dimenticato la password? Richiedila qui.


 
 

 Numero di pagine: 137 Vai alla pagina [ Prima[ « 2  »   Ultima  
Convegni : Convegno di presentazione del progetto AFORCLIMATE
Inviato da : admin Lunedí, 13 Marzo 2017 - 14:35
Pianificazione

Convegno di presentazione del progetto AFORCLIMATE

31 Marzo, sala Aldo Pavari del Centro di ricerca per la selvicoltura del CREA, v.le S. Margherita 80 - Arezzo

Il 31 Marzo, presso la sala Aldo Pavari del Centro di ricerca per la selvicoltura del CREA (v.le S. margherita 80 - Arezzo), si terrà il convegno di presentazione del progetto Life AforClimate (Adaptation of FORest management to CLIMATE variability: an ecological approach). Il progetto, coordinato dal CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria), per mantenere e migliorare l'efficienza dell'ecosistema boschivo delle faggete appenniniche sperimenterà metodi di gestione delle foreste che prendono in considerazione i fattori climatici. Tra gli obiettivi del progetto è prevista la creazione di un modello meteorologico dettagliato e lo sviluppo di un sistema di monitoraggio in grado di valutare l'impatto dei fattori climatici, al fine di promuovere una migliore rigenerazione e resilienza delle foreste, così come la produzione di sementi.

327 Letture >>> Leggi il resto... (305 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Seminari : La montagna italiana nello sviluppo rurale: problematiche e prospettive economiche, sociali, ambientali e istituzionali
Inviato da : admin Martedí, 07 Febbraio 2017 - 15:04
Miscellanea

La montagna italiana nello sviluppo rurale: problematiche e prospettive economiche, sociali, ambientali e istituzionali

24 Febbraio 2017 - Polo universitario di Scienze sociali, via delle Pandette 9 - Firenze

Il futuro della "montagna" è oggi al centro di un vivace e ampio dibattito orientato a stimolare nuove progettualità basate sulla consapevolezza che vi sono numerosi punti di forza e opportunità da valorizzare.
Bisogna partire dalla considerazione che la "montagna" non è tutta uguale, ma è un "mosaico" di situazioni diverse da nord a sud dell'Italia, ciascuna delle quali ha una propria identità e detiene risorse la cui valorizzazione richiede percorsi partecipativi che devono essere costruiti responsabilmente dagli attori stessi del territorio. Se "la diversità" si assume come ricchezza della "Montagna" non si deve far altro che focalizzare nella loro specificità tutte le risorse endogene della "Montagna": i prodotti dell'agricoltura, degli allevamenti, del bosco, i prodotti dell'artigianato, il turismo, la biodiversità vegetale e animale, il paesaggio, i beni culturali, le tradizioni, devono essere portati a sistema. Ciascuna risorsa presente nel territorio concorre al suo sviluppo e alla sua crescita, unitamente al miglioramento dei servizi alla popolazione e della qualità della vita.
Anzitutto la Politica di sviluppo rurale, insieme con la Strategia delle aree interne e le politiche di sviluppo regionale e sociale, sono protese ad assicurare il perseguimento dell'obiettivo della coesione economica, sociale e territoriale. L'equilibrio di queste componenti è l'elemento chiave del nuovo approccio allo sviluppo della "montagna".
Con questa iniziativa l'Accademia Dei Georgofili, in collaborazione con molti altri Soggetti, ha voluto aprire un ampio dibattito sulle complesse problematiche e prospettive della "montagna". Per tanti soggetti che si sono aggiunti lungo il cammino finora intrapreso e che portano il loro contributo alla giornata di studio, molti di più ve ne sono che avrebbero voluto e dovuto partecipare. Il nostro convincimento e auspicio è che quest'occasione non sia che l'inizio di una profonda riflessione che la comunità civile nel suo complesso ha in animo perché trova nella "montagna" le sue radici irrinunciabili.

485 Letture >>> Leggi il resto... (477 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Convegni : Congresso internazionale sui boschi di sughera: conservazione, gestione, prodotti e sfide per il futuro
Inviato da : admin Venerdí, 13 Gennaio 2017 - 10:58
Pianificazione

Congresso internazionale sui boschi di sughera: conservazione, gestione, prodotti e sfide per il futuro

25-26 maggio Sassari 2017

Il Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio dell'Università di Sassari, il Centro di ricerca per la Selvicoltura del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria e l'Istituto per lo Studio degli Ecosistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede di Sassari, sono lieti di invitarvi all'International Congress on Cork Oak Trees and Woodlands: conservation, management, products and challenges for the future, coincidente con il III Congresso Nazionale del Sughero.
L'evento, che rientra tra le attività del progetto regionale di ricerca Multifunzionalità delle foreste a quercia da sughero, si svolgerà a Sassari dal 25 al 26 maggio 2017. Gli articoli sulle presentazioni del Congresso saranno pubblicati su un numero speciale della rivista ad accesso libero iForest  indicizzato da ISI WoS e Scopus.
L'articolazione delle due Giornate di Studio è la seguente:

  • Sessione 1: Ecologia, ecofisiologia, benessere e risorse genetiche
  • Sessione 2: Monitoraggio e gestione delle foreste, pianificazione territoriale e forestale
  • Sessione 3: Multifunzionalità dei sistemi a quercia da sughero, biodiversità, mitigazione del cambiamento climatico, servizi paesaggistici ed ecosistemici
  • Sessione 4: Storia, economia e politiche, percezione sociale e comunicazione, certificazione
  • Sessione 5: Tecnologia della filiera di approvvigionamento del sughero, accordi di filiera, previsioni per il mercato e il commercio, innovazione di prodotto e processo.
Nella mattina del primo giorno il programma del Congresso prevede l'intervento di "keynote speakers" in una seduta plenaria su argomenti di attualità per la filiera. Il dibattito si svilupperà nell'Aula magna dell'Università, attrezzata per la traduzione simultanea inglese-italiano e viceversa. In contemporaneo, nell'adiacente Chiostro saranno esposti in permanenza i poster. Il programma è completato da un articolato post-congress che si estende all'intero fine settimana.

441 Letture >>> Leggi il resto... (302 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Convegni : Le scienze agrarie, alimentari, forestali e ambientali per la valorizzazione delle aree interne
Inviato da : admin Mercoledí, 11 Gennaio 2017 - 14:42
Miscellanea

XIV Convegno AISSA

Le scienze agrarie, alimentari, forestali e ambientali per la valorizzazione delle aree interne

16-17 febbraio 2017 Università degli Studi del Molise, Via F. de Sanctis - Campobasso

Oggigiorno sempre più si dibatte delle problematiche socio economiche e strutturali che coinvolgono le "aree interne" del nostro Paese. Si tratta di una porzione di territorio che per la sua considerevole estensione (circa il 60% della superficie nazionale) e per il rilevante numero di abitanti (circa un quarto della popolazione nazionale) merita particolare attenzione.
Le aree interne, sebbene rispetto a quelle costiere siano, per diversi aspetti, particolarmente svantaggiate (collegamenti e servizi, degrado ambientale, età della popolazione, opportunità per i giovani e quindi competitività a vari livelli), dispongono di risorse ambientali e culturali spesso irripetibili e di inestimabile valore. Al fine di preservare il territorio e il suo patrimonio ed invertire il trend di spopolamento, le politiche locali, nazionali ed europee pongono sempre più attenzione al rilancio e alla valorizzazione delle aree interne.
È ormai convincimento comune che lo spopolamento e l'abbandono dei territori marginali non potranno essere efficacemente contrastati senza idonei interventi mirati alla valorizzazione del patrimonio ambientale, forestale e agro-alimentare, con particolare attenzione alle numerose produzioni tipiche più strettamente legate al territorio e alla biodiversità nel suo complesso. Diventa pertanto sempre più determinante l'apporto della ricerca e della sperimentazione nell'ambito delle Scienze Agrarie, Alimentari, Forestali e Ambientali.
Sull'argomento la ricerca ha già fornito e continua a fornire il proprio supporto con risultati di indubbio interesse e positive ricadute su alcuni territori interessati. Tuttavia, considerando l'importanza della tematica, è necessario intensificare e rendere più efficaci gli sforzi tentando di mettere in rete e implementare le esperienze dei ricercatori.
In tale scenario si inserisce il XIV Convegno che l'AISSA organizza a Campobasso in collaborazione con il Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti dell 'Università degli Studi del Molise. Durante l'evento, le Società Scientifiche che aderiscono all'AISSA, anche con la illustrazione di esempi virtuosi, presenteranno e discuteranno le proposte e le azioni che sono state e potranno essere attuate per contribuire allo sviluppo delle aree interne. Durante l'evento saranno anche premiate le tesi di dottorato che saranno ritenute più rilevanti per il contributo che potranno fornire alla tematica del Convegno.

386 Letture >>> Leggi il resto... (393 bytes ulteriori) Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
 Numero di pagine: 137 Vai alla pagina [ Prima[ « 2  »   Ultima  
 
Risorse 
· BANCHE DATI
· Bibliomatic
· Web search


> Utilità


> Mappe interattive
· Impianti a biomasse
· Incendi
· Biomassa forestale


> Applicazioni
· Boschi da seme

 

 
     
  
Ricercaforestale.it risulta conforme alla vigente normativa sull'editoria (L. 62 del 7 marzo 2001), non trattandosi di pubblicazione avente carattere di periodicità, bensì di prodotto aggiornato a seconda del materiale ricevuto e disponibile per l'inserimento.

Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di Ricercaforestale sono rilasciati sotto licenza
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Unported.


Risoluzione consigliata: 1024x768.